Professione artigiana: la storia di Marta Cucchia

rocchetti di filo nel laboratorio giuditta brozzettiDa piccola seguivo mio padre ovunque. Lui è un elettricista industriale. Ha le mani grandi e callose, come ogni persona che fa lavori pesanti. Adoravo vedere come, per lui, fosse possibile riparare qualsiasi cosa. Fili: fili ovunque. Questa è una delle cose, forse l’unica, che mi accomuna a Marta Cucchia. Chi è Marta? E’ un’artigiana, una lavoratrice che di questi tempi non esiteremmo a chiamare “coraggiosa”. Già, perché c’è davvero del coraggio in chi si alza ogni mattina e decide di sedersi davanti a un telaio. Non un telaio meccanico – di quelli che incontravo ogni giorno nella mia infanzia pratese, ora sempre più fermi nel silenzio di un’economia uccisa dalla crisi – ma un telaio antico: di quelli che, se potessero, avrebbero più di 300 anni di storia da raccontare. 

Il laboratorio di Marta è intitolato a Giuditta Brozzetti, la sua bisnonna. Vera cultrice della tessitura umbra medievale, Giuditta ha trasmesso la sua passione prima alla figlia, poi alla nipote. Chissà se pensava che i suoi telai sarebbero arrivati fino alla quarta generazione, quella di Marta per l’appunto.

Marta Cucchia in uno scatto di Steve McCurry per Sensational Umbria
Marta Cucchia in uno scatto di Steve McCurry per il progetto Sensational Umbria

Ho conosciuto Marta un grigio pomeriggio di marzo. Troppo grigio per i suoi gusti perché “senza sole il laboratorio non rende”. Invece rende eccome. La chiesa di San Francesco delle donne, primo insediamento francescano di Perugia, è baciata dal sole anche quando il sole non c’è. La luce è meravigliosa. Ho raccontato la storia di Marta in questo articolo – Un telaio per ordire il futuro – pubblicato sul webmagazine della Scuola di giornalismo di Perugia. Ma le parole non bastavano per descrivere la bellezza del lavoro di Marta, così ho deciso di filmare un po’ della sua quotidianità, filo dopo filo, intreccio dopo intreccio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...