Correva l’anno 2001

Circa 4 mesi fa mi sono trovata davanti una pagina bianca e un titolo abbastanza da… ansia. Dossier d’admission pour le Master en Journalisme, Sciences Po.

Scritto, detto, letto così è… argh! Ma quel dossier mi ha fatto fare un tuffo nel passato e soprattutto mi ha fatto scavare dentro di me per capire quello che mi stava succedendo attorno e quali fossero i motivi di questa… vita.

Dunque, partiamo dall’inizio, che poi è la fine di questo 20 Luglio 2011. Diciamo che erano dieci anni fa e diciamo che su una vita di 21 anni e 8 mesi parlare di 10 anni è parlare di quasi una vita (si, vabbè, è metà, tutti pignoli oggi eh?). E diciamo pure che se non ci fosse stata tanta violenza in Piazza Alimonda forse io non sarei qui a scrivere e a tentare di dire qualcosa al mondo.

Partiamo da questa domanda ecco: perché? perché scrivere, perché fare la giornalista, perché combattere, perché non combattere, perché studiare, perché non studiare, perché osservare. Tesi, antitesi, sintesi.

Si poteva chiamare reuters, si potevano chiamare reporters sans frontières, si potevano chiamare Scuola Diaz… chiamateli come vi pare, sono solo INPUT.

Motivi in più, motivi in meno.

E’ per questo che mi trovo qui, sul letto, a gambe incrociate e con un certo mal di collo perché si scrive alla scrivania e non a letto. E’ per questo che ho passato una mattinata a scrivere articoli, è per questo che mi sono fermata e ho ascoltato Guccini.

Grazie Carlo, RIP.

20 Luglio 2001

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...